Un fucile semiautomatico a pompa calibro 12 con matricola abrasa e centinaia di proiettili di vario calibro erano occultati nella sterpaglia, in un terreno abbandonato del Rione Moscarella di Castellammare di Stabia. A rinvenire e sequestrare l’arsenale I carabinieri della sezione radiomobile di Castellammare di Stabia. L’arma era perfettamente funzionante, recentemente lubrificata e abbinata a 38 cartucce a pallettoni e 28 a palla singola. Tra le munizioni anche proiettili per pistole calibro 9, 32 e 380 e per carabina. I carabinieri indagano sull’origine del materiale ed effettueranno accertamenti balistici per verificare se l’arma e le munizioni siano compatibili con fatti di sangue o intimidazione.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information