L'ex ministro Massimo Bray si è dimesso da parlamentare Pd. "In questi giorni - si legge in un passaggio della lettera con cui ha motivato le sue dimissioni - si potrebbe concretizzare l’ipotesi di un mio maggiore impegno all’interno dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, dove ho avuto l’onore di iniziare a lavorare nel 1993 con Rita Levi Montalcini, ed è oggi presieduto da Franco Gallo. Una posizione come quella che mi è stata proposta non mi consentirebbe infatti di dedicare tutta la dovuta attenzione e il necessario impegno ai miei doveri di parlamentare". Da Bray una lezione di stile. E di granse senso delle istituzioni. Peccato che uno come lui lasci il Parlamento, mentre molti altri, che non potrebbero neanche fare gli amministratori di condominio, ci resteranno ancora per anni. Questa è l'Italia.

cyrano

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information