Il Milan batte il Napoli per 2-0 nei quarti di finale della Coppa Italia di calcio grazie alla doppietta nel primo tempo (11′ e 27′) di un ispiratissimo Piatek. I rossoneri attendono ora la vincente di Inter-Lazio (le semifinali si disputeranno con gare di andata e ritorno). Andiamo a scoprire tutti i voti della sfida di San Siro.

Le pagelle.

MILAN

Donnarumma, 6.5: Bravissimo più volte su Insigne, che aveva cercato la rete. Risponde presente anche a metà ripresa su Ounas, che voleva riaprire la gara. Abate, 6.5: bene in copertura, non spinge moltissimo.

Musacchio, 6.5: domina contro un reparto offensivo partenopeo in evidente difficoltà. Romagnoli, 6: ordinaria amministrazione per lui.

Laxalt, 6.5: spesso cerca Piatek, tanti palloni passano per i suoi piedi.

Kessié, 7: molto bene in fase di costruzione, dilaga nel primo tempo assieme a tutta la squadra. Amministra nella ripresa.

Bakayoko, 6: dà una mano in difesa, ma spinge poco per tutto l’arco della gara.

Paquetà, 6.5: entra nell’azione del raddoppio, si accende a sprazzi (dall’ 86′ Rodriguez, sv).

Castillejo, 6: poco propositivo, ma basta Piatek questa sera. Dovrà fare meglio nelle prossime gare.

Piatek, 9: prima vera occasione dopo neppure dieci minuti e primo gol da vero bomber. Splendida la conclusione, ma molto bravo anche a battere Maksimovic. Il secondo gol è ancora più bello, chiedete a Koulibaly (dal 78′ Cutrone, sv).

Borini, 6.5 ci prova su punizione, si fa vedere di tanto in tanto. Messo in ombra da Piatek (dal 60′ Calhanoglu, 6: non incide più di tanto, ma entra in una fase di stanca del match).

All.: Gattuso, 7: con Piatek in questa forma può dormire sonni tranquilli, ma è anche bravo a non toccare la linea difensiva rispetto alla gara di campionato. I frutti si vedono.

NAPOLI

Meret, 5.5: incolpevole sui gol subiti, dei capolavori di Piatek. Non fa molto di più nella ripresa.

Malcuit, 5: ferma con le brutte Piatek, viene anche ammonito. Confuso (dall’87’ Callejon, sv).

Koulibaly, 4.5: concede troppo spazio a Piatek in occasione della seconda marcatura, poi si fa anche ammonire. Serata no, rischia anche il secondo giallo.

Maksimovic, 5: si fa uccellare da Piatek nell’azione che porta al vantaggio rossonero. Non si fa perdonare nel prosieguo del match.

Ghoulam, 5.5: non riesce a fare molto di più dei compagni di reparto.

Fabian, 5: perde la sfida in mezzo al campo, come del resto i suoi colleghi.

Allan, 5: si perde quando la squadra va sotto nel punteggio ed è in difficoltà (dal 46′ Ounas, 6.5: cerca la via del gol a metà ripresa, ma Donnarumma gli sbarra la strada con una grande parata).

Diawara, 5.5: uno dei pochi maggiormente attivi assieme ad Insigne, ma nel complesso della gara il Milan è superiore (dal 58′ Mertens, sv).

Zielinski, 5: ci capisce davvero poco durante tutta la gara.

Insigne, 6.5: reagisce al gol subito chiamando all’intervento Donnarumma. Ci riprova dopo il 20′, l’unico dei suoi a non arrendersi, neppure sullo 0-2. Anche nella ripresa il portiere avversario gli dice di no.

Milik, 5: evanescente, si becca anche il giallo per un brutto fallo su Kessié.

All.: Ancelotti, 5: difesa di burro, non riesce a prendere le giuste contromisure.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information