Le premesse non sono favorevoli, ma dopo la prima vittoria in campionato, il Nizza prova a guardare oltre lo 0-2 subito mercoledì dal Napoli sperando nell'impresa della qualificazione alla fase a gironi di Champions League. Il tecnico francese, Lucien Favre, spera però di avere una doppia arma nuova in attacco per spaventare una squadra azzurra molto sicura di sè: "Sneijder e Balotelli? Non so se giocheranno, spero che siano pronti per domani. Anche se non si sono tanto allenati insieme si conoscono, e possono essere importanti per noi" - dice ella conferenza stampa prima del match -. La qualificazione è ancora possibile, e io ci credo. Dovremo fare qualcosa di meglio dell'andata, perché il Napoli è un'ottima squadra". Favre ha studiato gli azzurri e progetta un Nizza diverso: "Dobbiamo giocare più stretti, lavorare sul possesso palla in modo corale - spiega -. Proveremo a fermare la loro manovra a partire da Albiol e Koulibaly ma anche a centrocampo, dove il Napoli è rapido e gioca con passaggi in profondità. Sarà più importante questo più che fermare Mertens e Insigne". Sulla possibile presenza di Balotelli, si sbilancia un po' il difensore brasiliano Dante: "Lui ha tanta voglia di essere in campo - dice l'ex Bayern - speriamo possa darci una mano. Noi difensori, intanto dobbiamo scendere in campo sapendo che il problema per noi non è solo Mertens, perché il Napoli è una forza collettiva. Hanno grande intelligenza, soprattutto nei passaggi che finalizzano l'azione. Tutti i tifosi qui in città attendono questa gara, lo stadio sarà caldissimo, daremo tutto per la qualificazione. Se il Nizza segna, allo stadio ci sarà un il fuoco".





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information