"Abbiamo perso contro la squadra campione del mondo, con un potenziale offensivo enorme, mi dispiace solo che questa sera abbiamo sbagliato più del solito. Al ritorno imposteremo la partita per vincere 2-0, ma dipenderà anche da loro". Maurizio Sarri, tecnico del Napoli, cerca di prendere con filosofia la sconfitta del Bernabeu e non si nasconde le difficoltà in vista della partita di ritorno al San Paolo. "E' chiaro che dobbiamo giocarci le poche possibilità che abbiamo di passare il turno - dice ancora il tecnico - , ma dovremo certamente sbagliare di meno. E' chiaro che sarà difficilissimo, perchè si parte dal presupposto che di fronte avremo una squadra che di solito segna e quindi noi dovremo farne tanti. La verità è che qui avremmo dovuto fare di più, e ciò ci dà anche speranze per la partita di ritorno". Cosa pensa Sarri delle parole di De Laurentiis? E' davvero mancata la 'cazzimma e si è insistito troppo su giocatori schierati fuori ruolo? "Io sono tutti i giorni a Castel Volturno - risponde - e sono io che decido. Poi il presidente può avere le sue idee ed esprimerle. Certo sono più contento se le esprime con me. E' difficile valutare la 'cazzimma' di una squadra che sbaglia troppo dal punto di vista tecnico. Io partirei dal punto che contro il Real Madrid non si possono perdere 30-40 palloni nella propria metà campo. Non ho sperimentato? Ho perfino fatto giocare Milik, che al momento non ci può dare spezzoni di partita più lunghe, ed è palesemente non ancora prontissimo. L'ho scelto per la panchina perché è un ragazzo talentuoso, e se poi l'ho fatto entrare la responsabilità è mia. Pavoletti in tribuna? Con la panchina a 18 le scelte sono obbligate, e non vedo pewrchè si debba fare per forza polemica". "La follia nei miei non l'ho vista, se si sbaglia così tanto - continua Sarri - è anche difficile avere il coraggio che si deve avere. Se perdi palla al secondo passaggio è difficile fare una ripartenza. A volte davanti a noi avevamo delle praterie, ma non abbiamo sfruttato questo fatto". Ma il Napoli può stare al tavolo delle più grandi? "Contrariamente al risultato, penso di sì. Il Real ha fatto la sua miglior partita degli ultimi 3 mesi e io lo so perché le ho visto tutte. Ma se noi giochiamo ai nostri migliori livelli non siamo lontanissimi. Mertens attaccante? si è fatta di necessità virtù, ma questa sera pur non giocando la sua miglior partita ha costruito due palle gol e non mi sembra poco"





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information