Un'intera comunità in lutto. Circa 1.500 persone, con molti bambini accompagnati dai genitori, si sono ritrovati sul sagrato della parrocchia di Sant'Eufemia a Cardito, per partecipare a una marcia in memoria del piccolo Giuseppe Dorice, il bimbo di sei anni ucciso dalla convivente della mamma, l'altra domenica in via Marconi a Cardito. «È la risposta di una città sana, profondamente colpita negli affetti da quella brutale gesto», ha detto Giuseppe Cirillo, sindaco di Cardito, che poi ha aggiunto: «È un lutto che appartiene a ogni uno di noi. E faremo in modo da organizzare una raccolta di fondi, per un sostegno alla famiglia di Giuseppe e Noemi».

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information