Dopo gli annunci social di faraonici finanziamenti ottenuti grazie a lui e i riconoscimenti di ogni genere attribuiti alla sua amministrazione comunale il sindaco Andrea Villano comunicherà a breve che per merito suo il prossimo 23 settembre inizierà l’autunno. Menomale, quest’anno eravamo preoccupati. Ovviamente se cadranno le foglie ringrazieremo il primo cittadino di Orta di Atella. Così come se il 25 dicembre potremo festeggiare il Natale sarà solo e perché Villano e la sua giunta avranno approvato la delibera per proclamare il giorno di festa. E se ogni giorno sorgerà il sole sapremo che sarà stato per l’impegno quotidiano profuso del sindaco ortese e dai consiglieri di maggioranza. Grazie di cuore. Grazie anche per l’aria che respiriamo. L’esecutivo infatti produce per fortuna quotidianamente anche ossigeno e anidride carbonica. Altro che Batman. Villano ha più superpoteri degli Avengers. Chi l’avrebbe detto. Sembrava più adatto a competere con i Puffi o i sette nani. E invece il sindaco sta volando alto. Altissimo. Le sue balle, o come preferisce lui “bufale”, raggiungono lo spazio alla velocità della luce. L’ultima in ordine di tempo l’ha lanciata in orbita sabato 18 agosto. Al quotidiano Cronache di Caserta ha dichiarato in pompa magna quanto segue: “Dall’Ambito C6 (di cui mi occuperò a breve “massiminamente”, ndr) ci hanno assicurato che ad ottobre verranno ripristinati i servizi di assistenza domiciliare per i disabili e per gli anziani. Questi sono i risultati del nostro primo mese di attività amministrativa, che sono stati raggiunti grazie al supporto del consigliere Raffaele Elveri che mi ha affiancato nella mia attività. Nell’ambito delle Politiche sociali è stato per me un valido e importante aiuto”.

Galileo Galilei, Keplero, Newton e Einstein messi assieme rispetto a Villano sono quattro incapaci. Ma il primo cittadino dalla statura politica di un gigante riconosce i propri limiti. E ammette che senza Elveri “L’Assetato” l’amministrazione non avrebbe compiuto in un mese più miracoli di Gesù in tutta la sua vita. Guai a pensare che i prodigi finiscano qui. Dall’8 settembre è previsto il soggiorno climatico per gli anziani alle Terme di Suio finanziato dal Comune. Per l’occasione Villano camminerà sull’acqua. In questo caso però il vero miracolo è fare le cose in regola perché di mezzo c’è Elveri. Super esperto di Politiche sociali. Settore grazie a lui sempre “ricco” di iniziative e molto “redditizio”. L’esperienza dell’Assetato è consolidata. Gli atti parlano da sé. Appena un anno fa Elveri, sotto la gestione Mozzillo, è stato denunciato da Nando D’Ambrosio “Colombina” alla Procura del Tribunale Napoli Nord per una serie di reati gravissimi (alla fine dell’articolo il link per leggere l’esposto). Secondo il neo presidente del consiglio comunale, eletto anche grazie al voto di Elveri, quest’ultimo avrebbe promosso una finta gita per anziani per recuperare 300 euro spesi per distribuire panettoni ad amici e parenti durante le feste di Natale. Una truffa con i fiocchi, a detta di D’Ambrosio, attuata commettendo una serie di evidenti irregolarità. A partire dalla determina di liquidazione. Per la gita organizzata “sulla carta” il Centro Sociale anziani e pensionati presieduto da Salvatore Di Costanzo ha incassato i soldi prima di rendicontare i costi. L’associazione peraltro ha la sede a Sant’Arpino (sic!). Come ha fatto il Comune a sborsare denaro pubblico ad un fantomatico sodalizio locale senza sapere come sono stati spesi i fondi? È una delle domande che si pone D’Ambrosio “Colombina” nella dettagliata denuncia. A proposito: è scritta in italiano e troppo bene per essere stata redatta da lui, massimo esperto solo in sinistri stradali, mi sa che l’ha solo firmata. Anzi sono certo che gliel’avrà scritta un avvocato serio di Orta, anch’egli esponente di spicco dell’attuale maggioranza. Scommettiamo?

L’allora presidente della Commissione Trasparenza segnala “l’assoluta somiglianza tra la grafia del presidente Di Costanzo Salvatore sul documento prot. 14500 e la ricevuta fiscale in parola…”. In sostanza il titolare del ristorante dove avrebbero pranzato i pensionati ha una grafia a quella del presidente dell’associazione. Un caso unico di omografia. Due sono le ipotesi: o il titolare del locale ha compilato sia la ricevuta fiscale che la richiesta dell’associazione al Comune oppure il presidente Di Costanzo a sua insaputa ha compilato e firmato sia la richiesta che la ricevuta fiscale. Inoltre nelle fatture di rendicontazione esibite da Di Costanzo spicca la fattura emessa dall’AdHoc CM srl. “È un falso - spiega D’Ambrosio -perché l’associazione è priva di P. IVA, obbligatoria per l’acquisto all’ingrosso o a dettaglio da AdHoc; e la fattura è priva della firma di chi riceve”. L’attuale capo dell’Assise accusa senza mezzi termini Elveri di aver acquistato con la propria ditta i generi alimentari. La fattura emessa dalla sua azienda sarebbe poi stata utilizzata dal centro anziani per rendicontare i costi della finta iniziativa. D’Ambrosio “Colombina” dice chiaramente che si tratta di una gita mai effettuata “organizzata sulla carta da Elveri per recuperare la somma di 300 euro spesa per la distribuzione di panettoni durante le festività natalizia a persone a lui vicine”.

Il presidente del civico consesso tira in ballo anche il dirigente comunale Francesco Silvestre. “Ha recepito come presupposto della stessa determinazione un palese falso”. Nel mirino dell’avvocato “incidentato” D’Ambrosio finisce un altro dipendente comunale. Si tratta di Michele Del Prete. Che “in data 17.01.2017 - recita un passo dell’esposto - viene nominato quale nuovo responsabile del procedimento e nonostante determine arretrate in quantità industriali, il primo atto che compie è appunto la liquidazione al circolo anziani. In merito denuncio che l’atto in oggetto è palesemente illegittimo in quanto lo stesso Dipendente Del Prete è privo del titolo di studio previsto dalla normativa (laurea magistrale) oltre che della categoria contrattuale D 3”. Insomma si configurerebbero tre reati gravissimi: truffa ai danni del Comune, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. A denunciarlo è il presidente del civico consesso Nando D’Ambrosio. Il truffatore sarebbe il suo “amico” di coalizione Raffaele Elveri. Che bella maggioranza! Il pifferaio magico è il sindaco Andrea Villano. Che affida proprio a quest’ultimo le Politiche sociali (l’assessore al ramo Luigi Di Lorenzo intasca l’indennità di carica senza fare nulla?). L’8 settembre inizia il soggiorno climatico per gli anziani. Il Natale non è poi così lontano. Tra poco saranno disponibili nei supermercati i panettoni.

Mario De Michele

CLICCA QUI PER LEGGERE LA DENUNCIA

INTEGRALE DI NANDO D’AMBROSIO





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information