E' stata inaugurata oggi nella sede della Regione Campania a Napoli la sala giunta, completamente rinnovata e intitolata a Francesco De Sanctis. Un'intitolazione "doverosa - ha detto il governatore Vincenzo De Luca - nel bicentenario della sua nascita, per ricordare la straordinaria figura di un uomo politico, un intellettuale che, speriamo possa essere guardato in modo piu attento a livello nazionale almeno alla conclusione delle celebrazioni del bicentenario". In sala giunta sono stati esposti alcuni manoscritti originali di De Sanctis che testimoniano, ha detto De Luca "la sua cultura della realtà, una linea coerente di battaglia antiretorica, l'impegno per la formazione di una coscienza unitaria italiana". Dell'intellettuale e uomo politico, il presidente della Regione Campania ha sottolineato "il valore straordinario della sua vita - ha detto - della sua lezione intellettuale che è straordinariamente attuale. Pensare a De Sanctis oggi è uno dei pensieri più deprimenti se paragoniamo il suo pensiero alla pochezza, alla sottocultura, alla perdita di senso di tanta parte della vita pubblica di questo Paese per cui c'è solo l'autoreferenzialità della politica politicante. Quello di oggi sarà anche il linguaggio del web ma se si separa dalla vita degli uomini e delle donne è solo arcadia, è retorica e non innesca il cambiamento".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information