NAPOLI. "Chiedo la riapertura immediata di via Matrone. Oltre al danno, ingente, provocato dai roghi non è infatti tollerabile che decine e decine di famiglie (penso alle guide turistiche, agli autisti degli unimog, ai ristoratori, senza conteggiare il terziario) rischino anche la beffa di rimanere senza un sostentamento, senza un lavoro, a causa dei tempi lunghi della burocrazia". A chiederlo, in una nota, è il senatore del gruppo Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica (ALA-SC) Pietro Langella il quale invoca "un tavolo tecnico urgente tra il presidente del parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, il sindaco della Città Metropolitana Luigi de Magistris e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, per la riattivazione, ad horas, dell'antica strada d'accesso al cratere dal lato di Boscotrecase e Trecase (Na), attualmente off-limits a causa degli incendi". Ciascuno, prosegue Langella "per quanto di sua competenza, si assuma le proprie responsabilità. Per questo lancio un appello anche al consigliere regionale Mario Casillo, affinché, da vesuviano doc, si attivi per la salvaguardia di questo spicchio di territorio offeso e tartassato dai piromani". "Via Matrone - conclude il parlamentare - va riaperta subito, senza impelagarci nei meandri della burocrazia tra richieste di impatto ambientale, firme di convenzioni ed altre inutili attese e perdite di tempo".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information