“L’isola ecologica è stata chiusa per manutenzione e pulizia dai rifiuti dato che è piena per ritardi non dovuti né alla ditta né all’amministrazione comunale, tra qualche giorno sarà riaperta”. Il sindaco di Cesa risponde punto per punto alle critiche che hanno mosso i consiglieri d’opposizione. “Per fare dei lavori bisognerebbe ottemperare ad una serie di operazioni preliminari come ad esempio progetto e impegno di spesa per legge, è ovvio che la chiusura temporanea è dovuta alla necessità di ripulitura dell’isola ecologica. Per la settima prossima riaprirà”.

Il primo cittadino continua poi con gli altri temi caldi. “Siamo uno dei pochi comuni della Campania che non ha rifiuti a terra. La raccolta è solo rallentata, ma non è stata mai interrotta. Chiunque la mattina apre il giornale e si informa sa che i problemi sono comunitari per i rallentamenti nel conferimento dei rifiuti agli impianti. Abbiamo solo sospeso la raccolta degli sfalci di potatura per garantire che l’umido venisse sempre ritirato”. Il primo cittadino è sicuro di aver messo in atto tutte le misure necessarie per gestire l’emergenza e aggiunge le importanti novità: “Sarà potenziata l’energia elettrica del centro di raccolta perché ci hanno consegnato 2 compostiere di comunità dalla Regione. Siamo il primo comune nella provincia di Caserta a riceverle. In ognuna di queste saranno smaltite 60 tonnellate di umido”.

C’è poi un disservizio legato ad alcune zone della città. “L’unico problema proviene da alcuni palazzi in cui c’è difficoltà nella corretta differenziazione dei rifiuti e quindi gli operatori ecologici solo in questi casi non possono ritirarli. Ho provveduto a confrontarmi con gli amministratori condominiali che adibiranno dei bidoncini per la caratterizzazione dei rifiuti in modo che si eviti anche che persone esterne possano approfittarne e effettuare il cosiddetto lancio del sacchetto”. L’opposizione interrogava il sindaco anche per quanto concerne la vigilanza sul territorio e la pulizia delle strade. “Il lavaggio delle strade è stato effettuato. Quanto poi al rimprovero sulla vigilanza stiamo effettuando controlli mirati grazie agli operatori, osservatori ambientali e i vigili urbani e sono scattate le prime multe”. Infine il sindaco sta pianificando anche i prossimi provvedimenti: “Stiamo prevedendo di implementare da settembre il calendario della raccolta rifiuti in accordo con la nuova ditta incaricata, la Gpn Srl per migliorare e incentivare ancor di più la raccolta differenziata”.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information