Vincenzo Tosti è più cauto. Vincenzo Gaudino disegna uno scenario inquietante. Ai microfoni di Campania Notizie i due esponenti dell’opposizione vera dicono la loro sull’invio da parte del prefetto di Caserta della commissione d’accesso per presunte infiltrazioni camorristiche al Comune di Orta di Atella. Per il capogruppo di Costruire Alternative si tratta di “un provvedimento allo stesso tempo preoccupante e spiacevole”. Tosti si augura che si faccia quanto prima chiarezza per fare luce su una vicenda che come in passato getta altre ombre sulla politica locale.

Gaudino fa presagire, anche se lo dice tra le righe, uno scenario inquietante. Il candidato sindaco del centrosinistra non esclude che la drastica scelta della Prefettura possa essere la conseguenza di un voto inquinato e condizionato. “Si tratta di una decisione – osserva Gaudino - che potrebbe riguardare anche fatti che si sono verificati durante la campagna elettorale”.

Al momento l’unica certezza è che i riflettori dei componenti della commissione d’accesso finora sono stati puntati sull’ufficio tecnico comunale. A proposito, come anticipato da Campania Notizie, l'architetto Francesco Mattiello è stato nominato responsabile dei settori Politiche del Territorio, Suap e Commercio.

Mario De Michele

 

LA VIDEO INTERVISTA A VINCENZO TOSTI

 

LA VIDEO INTERVISTA A VINCENZO GAUDINO





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information