Ciucciaggine o malafede. Scegliete voi cos’è peggio. Su un dato non ci sono dubbi. In poco più di un mese il sindaco Andrea Villano e alcuni esponenti di spicco della sua maggioranza con al seguito i servili “tifosi” hanno detto più bugie di Pinocchio in tutta la sua vita. Da qualche giorno a questa parte i cittadini di Orta di Atella sono stati bersagliati da un’interminabile sequela di cazzate sparate in rapidissima successione. Una raffica di palesi, puerili e ridicole falsità. Chi perché è ciuccio, altri in quanto diabolici hanno allestito la prima edizione della “Sagra della Menzogna”. Per carità l’organizzazione è perfetta. Va riconosciuto ai promotori della disdicevole iniziativa. Il piatto forte della sagra è la quantità industriale di balle spaziali messe in giro su una serie di finanziamenti regionali. La macchina della bugia è andata a pieno regime su quella che il primo cittadino Villano ha pomposamente definito una “fantastica notizia”. Ecco cosa ha postato sulla sua pagina Fb: “I progetti di messa in sicurezza dei plessi scolastici "Villano" (Scuola Elementare), “Montessori" (Scuola materna) e “M. Stanzione" (Scuola Media) sono stati inseriti nel Piano Triennale di edilizia scolastica 2018/2020. I due progetti, ammissibili e finanziabili, riconosceranno a Orta di Atella circa 2,5 milioni di €, per la sicurezza dei nostri bambini, dei nostri ragazzi, degli insegnanti e operatori scolastici”. Il post del sindaco ha mandato in estasi alcuni consiglieri e leader(?) politici di maggioranza. E ha fatto impazzire, nel vero senso della parola, i supporter della coalizione uscita vincitrice dalle comunali. Fiumi di commenti entusiastici sui meriti dell’attuale amministrazione. Sguaiate manifestazioni di giubilo. Applausi a scena aperta. Tra chi si è spellata le mani Consiglia Ederoclite, ex segretaria personale abusiva di Villano. Per avere contezza del suo quoziente intellettivo basta dire che mette i “mi piace” ai post diffamatori e minatori di tale Cinquegrana Vincenzo contro i giornalisti. E pensare che è stata candidata alle ultime elezioni. Mamma mia! La politica è caduta davvero in basso. Nel sottosuolo.

Torniamo ai finanziamenti ottenuti grazie agli sforzi titanici (ma dai) degli amministratori. La notizia, per riprendere la definizione di Villano, è davvero “fantastica”. Nel senso che è vera solo nella fantasia del sindaco e dei suoi bambocci. Tra di loro ci sono i ciucci come Pio Capasso della lista Coraggio. Pulcino non ti illudere, non ci sarà mangime. Almeno fino a quando Campania Notizie si occuperà di Orta di Atella. Poi ci sono i giocolieri delle parole come Pasquale Ragozzino “Licio Gelli”. Che ha il Coraggio di soffiare sul fuoco delle bugie pur essendo ben consapevole di mentire e di rendersi grottesco. Non poteva mancare all’appello il furbetto del quartierino Nicola Iovinella “Un addio, un pianto”. Quando si tratta di spargere menzogne il portavoce, mai incarico fu più azzeccato, del clan politico Campania Libera (ancora per poco) è un artista. Da fare invidia a Caravaggio. Del resto come disegnava lui su misura le Dia (denuncia di inizio attività) non lo avrebbe fatto neanche Michelangelo Merisi. Non cito neppure alcuni consiglieri di maggioranza solo per non rischiare di sporcarmi i polpastrelli. Quel nazista di merda di Goebbels amava dire: “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”. Squallidi dilettanti allo sbaraglio, ma con me siete cascati male. Odio a morte i nazi-fascisti. Pure i razzisti. Raffaele Elveri e Francesco Ragozzino usate la cortesia di sputare in faccia a Salvini da parte mia. Grazie in anticipo. Agli hooligans di Villano vorrei solo ricordare che purtroppo per loro le bugie hanno le gambe corte. Non fa male dire la verità ogni tanto. Mi rivolgo ai lettori e gli ortesi: volete sapere come stanno le cose sui fondi per la ristrutturazione delle scuole? Basta un attimo. E leggere (in basso i link) con relative date di approvazione i provvedimenti adottati dalla passata amministrazione targata Giuseppe Mozzillo. Sì, proprio il tanto vituperato ex sindaco. Vi sembrerà strano ma tutto il merito dell’ottenimento degli stanziamenti regionali è suo e della precedente maggioranza. Egregio Mozzillo, mi raccomando, dica a Espedito Ziello “Cuor di Leone” che non sono suo amico altrimenti le toglierà il saluto. Ciucci, consiglieri e politici in malafede leggete le “carte”. Se avete imparato a leggere.

Dell’attuale amministrazione l’unico che avrebbe potuto arrogarsi il diritto di cantare vittoria è Rocco Rucco, assessore alla Pubblica istruzione della giunta Mozzillo. Non lo ha fatto perché a differenza di nani, ballerine e malfattori seriali lui è una persona seria. Consigliere Russo ci complimentiamo con lei. Ha dato una lezione di stile alla pletora di bugiardi che si stanno mettendo alla berlina in questi giorni. La richiesta dei fondi di rotazione per la progettazione per la messa in sicurezza degli edifici scolastici comunali e di altre strutture pubbliche tra cui il palazzetto dello sport e il campo di calcio risale all’8 agosto del 2016. Addirittura due anni fa. Da chi fu deliberata? Giunta Mozzillo. All’epoca lo stanziamento non fu concesso per mancanza di fondi da parte della Regione Campania. Successivamente, per la precisione il 21 novembre 2017, il commissario prefettizio Vincenzo Lubrano ha approvato i progetti, redatti dall’Utc guidato da Adele Ferrante, per i plessi "Villano" (Scuola Elementare), “Montessori" (Scuola materna) e per la “Stanzione" (Scuola Media). Qual è il merito di Andrea Villano e della sua maggioranza? Dire bugie a raffica. La prima edizione della “Sagra della Menzogna” è stata un flop. Attendiamo con trepidazione la seconda edizione.

Mario De Michele

LEGGI LA DELIBERA AGOSTO 2016

LEGGI LA DELIBERA NOVEMBRE 2017

LEGGI LA DELIBERA DICEMBRE 2017





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information