Con Ordinanza Sindacale n° 50 è stato disposto che, in materia di raccolta rifiuti, non sarà più possibile utilizzare sacchetti neri o comunque non trasparenti. Lo scopo della decisione è quello di migliorare la raccolta differenziata e di far comprendere, agli operatori del settore, anche visivamente cosa contiene il sacchetto. Le buste nere non facilitano i controlli tesi a verificare se i rifiuti conferiti sono conformi alla disposizioni disciplinanti la raccolta differenziata, ed inoltre, comportano gravi anomalie e disfunzioni presso gli impianti di trattamento dei rifiuti. Per altro il Comune di Cesa fornisce alle utenze sacchetti per la raccolta differenziata di colore diverso in funzione della tipologia di rifiuto Per questa ragione è stato disposto che tutte le utenze, sia domestiche sia commerciali, non potranno più usare, per il deposito di qualsiasi tipo di rifiuto, i sacchi neri o comunque non trasparenti, tali da non consentire la verifica dei tipi di rifiuti conferiti. Chi non rispetterà questo divieto potrà incorrere in una sanzione amministrativa che va dai € 25,00 a € 200,00. “Partiremo con una fase di informazione della cittadinanza- spiega il sindaco Enzo Guida – per fare in modo che tutti siano a conoscenza di questo provvedimento e solo in una fase successiva partiranno i controlli affinché vi sia il rispetto di questa ordinanza. Un provvedimento che ci è stato sollecitato in maniera forte, soprattutto, dagli impianti dove andiamo a conferire i rifiuti, per consentire un controllo di quanto viene inserito nei sacchetti”.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information