"Si è riunita questa mattina la segreteria regionale del Partito democratico della Campania. All'ordine del giorno c'era l'analisi della situazione del partito di Caserta, anche in seguito a quanto accaduto con le elezioni provinciali. Visto l'esito insoddisfacente del voto per il candidato presidente, anche in virtù dell'80% ottenuto delle liste della coalizione di centrosinistra, la segreteria regionale esprime totale disappunto per atteggiamenti e comportamenti non in linea con i valori e le regole che sono alla base del Partito democratico". E' quanto si afferma in una nota della segreteria regionale del Pd Campania.  "A farne le spese - si legge ancora nella nota - è stato il candidato alla presidenza della Provincia, Carlo Marino, al quale va la nostra totale solidarietà e vicinanza. Sarà compito degli organismi di garanzia competenti individuare le responsabilità e stabilire i provvedimenti da assumere, in base a quanto previsto dallo statuto. Al di là delle possibili sanzioni, la segreteria regionale evidenzia la delicata situazione che sta vivendo il Pd in provincia di Caserta, con la coalizione di centrosinistra, e il grave vulnus per la democrazia generato da chi pensa di poter utilizzare il Partito democratico a proprio uso e consumo, esponendo la nostra comunità e umiliazioni e a una grave perdita di credibilità. Tutto questo è riprovevole e ingiustificabile e come segreteria regionale non consentiremo che episodi come questo possano ripetersi".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information