Comunicare e diffondere il diritto di asilo, le storie e la condizione in Italia e di richiedenti e titolari di protezione internazionale, le esperienze territoriali di accoglienza, l’importanza di dire “Io so(g)no, in Italia”. È questo l’obiettivo numero uno della Giornata Mondiale del Rifugiato che anche quest’anno si celebrerà in provincia di Caserta, come nel resto del mondo. Sono tante le iniziative messe in campo da Arci Caserta in programma fino alla prossima settimana. Si parte oggi alle 18.00 presso la biblioteca comunale di Succivo con la presentazione del libro in collaborazione con la Cooperativa Sociale Attivarci “Il Coraggio della Libertà” cui seguirà l’incontro con l’autore. Martedì 20 giugno sarà invece la volta di “Porte Aperte”: a partire dalle 17.30 i beneficiari del progetto SPRAR apriranno le porte delle proprie abitazioni ai cittadini di Gricignano d’Aversa. Analoga iniziativa seguirà nel giorno seguente, 21 giugno, a Succivo e venerdì 23 giugno a Santa Maria La Fossa. Si prosegue domenica 25 giugno a Portico di Caserta con laboratori musicali in piazza Rimembranza alle 18. Chiuderà l’intenso cartellone lunedì 26 alle ore 18 una tavola rotonda organizzata in collaborazione con la Cooperativa Sociale Solidarci “Da Spartacus allo Sprar, le azioni per una buona accoglienza” in programma all’anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere (Amico Bio). "Oggi più che mai dobbiamo stare dalla parte dei rifugiati – spiegano gli organizzatori – e sensibilizzare tutti i posti della provincia che ne ospitano piccole comunità. Durante queste giornate intendiamo celebrare la forza, il coraggio e la perseveranza di tutti i rifugiati, è nostro dovere manifestare loro tutta la solidarietà che ci contraddistingue".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information