La raccolta differenziata fa il tris. E’ con questo slogan che sarà lanciato il progetto di incentivazione alla differenziazione dei rifiuti, promosso attraverso tre azioni: l’utilizzo dell’isola ecologica, la casetta dell’acqua e l’ecocompattatore. Alcune delle attività rientrano nel progetto Lisa, promosso dalla cooperativa sociale Etica Verde per il supporto tecnico agli enti locali, alle prese con l’esigenza di rendere più efficiente ed efficace la raccolta differenziata. Grazie ad un finanziamento provinciale destinato ai Comuni che abbiano manifestato l’intenzione di ridurre la produzione dei rifiuti e, al contempo, di migliorare la raccolta, i cittadini di Casaluce potranno usufruire di un erogatore di acqua fresca, liscia o frizzante, depurata e microfiltrata, e di un ecocompattatore dove conferire le bottiglie in plastica in cambio di ecopunti spendibili negli esercizi commerciali del territorio o per l’acquisto dell’acqua (5 centesimi al litro). Gli esercenti che aderiranno all’iniziativa riconosceranno un euro di sconto ogni 20 ecopunti (gli ecopunti saranno rilasciati attraverso un coupon emesso dal compattatore) per una spesa di 10 euro, 2 euro ogni 40 su una spesa di 20, 3 euro ogni 60 per una spesa di 30. Chi aderirà potrà non solo avere più clienti, ma anche ottenere agevolazioni sulla Tari. Ai cittadini che prenderanno parte all’inaugurazione, il Comune destinerà a titolo gratuito le prime card su cui caricare il proprio credito spendibile sia nei negozi che alla casetta dell’acqua. A chiudere il cerchio virtuoso, la riapertura dell’isola ecologica, dove i cittadini potranno conferire diverse categorie di rifiuti non intercettate dalla raccolta porta a porta. Il prossimo lunedì, alle 17, nel piazzale del municipio, la casetta dell’acqua e l’ecocompattatore saranno inaugurati alla presenza del presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, dell’amministratore unico di Società recupero imballaggi Antonio Diana, del sindaco Nazzaro Pagano, della cooperativa Etica Verde, della società Lorenzoni ( promotrice del progetto Acqua si e Si compatta) e del referente del progetto per la Provincia di Caserta. Protagonisti della giornata saranno gli allievi dell’istituto comprensivo Beethoven, guidato dalla dirigente scolastica Ida Russo. Le insegnanti Bianca Cecilia Messina e Giovanna Di Martino della funzione strumentale area 4 e i docenti Mario Fusco e Catia Errichiello della funzione strumentale area 7 saranno presenti con gli allievi, che interpreteranno brani sul tema dell’acqua e si esibiranno in un balletto indiano, per richiamare l’attenzione sull’esigenza di non sprecare l’oro blu, risorsa assente in molte parti del mondo.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information