Personale della Squadra mobile di Napoli, su delega della Procura della Repubblica, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti di C. P., di 45 anni, gravemente indiziato del reato di violenza sessuale aggravata commessa in danno della propria figlia minore. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile, con il coordinamento della Sezione IV (fasce deboli) della Procura della Repubblica di Napoli, hanno permesso di acquisire gravi indizi a carico del predetto C. P. il quale, dal 2016 con condotta in atto, approfittando della condizione di soggezione e timore della figlia minore, ha costretto quest’ultima a subire atti sessuali.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information