Una pratica che fa sempre discutere quella dei furbetti del cartellino che timbrano per registrare l’entrata a lavoro per poi si dedicarsi a shopping e passeggiate. Le immagini di videosorveglianza li hanno, però, incastrati. Non solo, i due dipendenti comunali di San Vitaliano non sapevano di essere pedinati dai carabinieri: ora sono accusati di assenteismo, truffa aggravata e falsità commessa da pubblico ufficiale. Sono stati i carabinieri della stazione di San Vitaliano ad eseguire le due misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale di Nola a carico di due incensurati, un 65enne e un 57enne rispettivamente impiegati nell'Area Politiche Sociali e nei Servizi Cimiteriali del comune di San Vitaliano. I due sono stati sottoposti all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information