“Liberiamo Fratta è un gruppo di cittadini liberi che amano la propria città e che sono scesi in campo per legittima difesa nei confronti di chi per anni ha saccheggiato e deturpato la città”. Luigi Costanzo, candidato sindaco a Frattamaggiore, ha spiegato le idee alla base di questo nuovo progetto politico basato “su un modus operandi del tutto nuovo, che non si basa sui numeri e non ne deve dar conto per spartizioni”. Il candidato sindaco, insieme al gruppo costituito di cittadini attivi nelle diverse professionalità e numerosi under 30, ha risposto anche alle polemiche rispetto alla natura della coalizione civica. “Siamo stati tacciati di essere inesperti e di non aver fatto mai politica, ma noi siamo presenti sul territorio da anni con associazionismo e attivismo proponendo modelli virtuosi ai frattesi. Basti pensare al comitato “Viviamo la città” e iniziative come “Bici in città”. Il medico frattese ha puntualizzato che l’intento del suo gruppo è quello di “aggregare persone convincendole su una idea di città partecipata e interattiva dialogando sui temi e non chiudendosi nei palazzi del potere”. In merito alla attività pregressa dei membri del gruppo e al rapporto con le precedenti amministrazioni ha affermato: “Abbiamo fatto proposte sia all’ex sindaco Russo che all’attuale primo cittadino Del Prete, ma tutto si fermava ai piani alti. Finalmente vogliamo dare concretezza ai nostri progetti per il territorio dando la possibilità di scegliere ai cittadini. Era doveroso almeno provarci”. Costanzo ha ben chiara la gestione futura della macchina comunale. “La città va organizzata intorno alla persona fragile, dalla donna incita al diversamente abile, al disoccupato, al bambino, all’anziano, fornendo risposte concrete. Diversamente dagli esperti di politica che aggregano numeri per vincere e poi devono spartirsi il potere. In questi casi la piattaforma programmatica diventa l’ultima cosa di cui parlare. Noi ovviamente partecipiamo per vincere, ma al fine di attuare una gestione diversa che sia trasparente e che renda di nuovo attiva e partecipe la comunità”. Non si è sottratto ad una stringata critica sull’operato dell’attuale amministrazione targata Del Prete e su chi fa parte del civico consesso. “Le condizioni di Frattamaggiore sono sotto gli occhi di tutti e sembra che solo ogni 5 anni se ne ricordino”. E aggiunge. “Questa amministrazione si è allontanata dal cittadino con scarsa attenzione ai suoi problemi ed eccessiva distanza rispetto alle esigenze reali. Inoltre va scardinata l’idea che la politica possa essere sporca. Bisogna ritrovare il senso di appartenenza. La politica deve essere pronta a cedere la propria sovranità aprendosi alle proposte dal basso cosa che non è avvenuta a Frattamaggiore”.

In merito poi alla sfiducia presentata nelle ultime ore dai consiglieri Granata e D’Ambrosio e per cui ci potrebbero essere adesioni nelle prossime ore al fine di un capitombolo prematuro del sindaco, Costanzo ha così commentato. “Queste cose non mi appassionano. Ci sono tempi e modi per ogni cosa. E quelle attuate ora fanno perdere di credibilità a queste persone. In tutti questi anni una vera opposizione non c’è mai stata per poi negli ultimi mesi far finta di prendersi a calci. Io mi concentro sul nostro percorso, il resto non mi interessa”. E in merito ai prossimi appuntamenti ha annunciato “gazebo partecipativi e improntati sul dialogo sui temi importanti. Andremo nei vari quartieri e ci saranno momenti di confronto con i cittadini”.

Valentina Piermalese





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information