Nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica, i militari della guardia di finanza di Nola, in data odierna, hanno dato esecuzione ad ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Nola, nei confronti di tre persone per condotte estorsive commesse mediante reiterate minace e violenze in danno di un imprenditore operante nell'area nolana.
Il provvedimento giudiziario scaturisce da un'attività di indagine diretta e coordinata dalla procura di Nola che ha consentito di accertare episodi di aggressione fisica e verbale nei confronti di un imprenditore, nonché della moglie di quest'ultimo, sia di persona che a mezzo telefono, finalizzate alla consegna di denaro pari a circa 10mila euro. In tale contesto, sono stati delineati specifici eventi, accertati da dicembre 2018 fino al 5 febbraio scorso, concernenti l'effettiva configurabilità delle condotte intimidatorie, unitamente a comportamenti violenti posti in essere, in relazione alla proposta estorsiva, tra i quali anche un singolare episodio di aggressione fisica mediante percosse avvenuto in danno della vittima in luogo aperto al pubblico e in pieno giorno.
Gli accertamenti esperiti hanno consentito all'Ufficio di Procura di avanzare specifica richiesta di misura cautelare personale, pienamente condivisa dal Gip presso il Tribunale di Nola che ha disposto l'applicazione della misura cautelare in carcere nei confronti di due soggetti e della presentazione alla P.G. per il terzo.

GUARDA IL VIDEO

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information