Trasferimenti ogni due mesi delle tranche dei 58 milioni per il trasporto pubblico e priorità ad Anm dei fondi per i prepensionamenti rispetto ad altre aziende. Queste le principali aperture della Regione Campania nei confronti del Comune di Napoli nell'ambito di una collaborazione per salvare la società di trasporto pubblico cittadino al termine di un incontro che si è tenuto oggi pomeriggio nella sede della Regione Campania tra il governatore De Luca e il sindaco di Napoli de Magistrs. "Abbiamo confermato - spiega De Luca in una nota congiunta con il sindaco che testimonia l'atmosfera di cordialità dell'incontro - la disponibilità a dare una mano, per quanto nelle nostre competenze, perché siano salvaguardati i livelli occupazionali e si eviti un esito pesante per la città e il territorio provinciale servito dall'Anm. Riconfermiamo l'impegno di un aiuto prioritario all'Anm per i prepensionamenti. Prioritario anche rispetto ad aziende regionali. Confermiamo l'impegno a mantenere, nonostante i tagli nazionali, per interi i 58 milioni del fondo regionale facendo uno sforzo ulteriore per garantire i trasferimenti ogni due mesi e consentire la gestione corrente. La Regione è impegnata a che non siano limitati i servizi nel resto del territorio della provincia di Napoli e procederemo entro dicembre con i previsti bandi di gara. E' questo il quadro di disponibilità offerte perché siano tenute presenti nell'ambito della trattativa che impegna l'ente proprietario e le organizzazioni sindacali". Il canale di dialogo è stato appfrezzato da de Magistris: "Ho trovato molto utile - spiega nella nota il sindaco di Napoli - questo confronto durato un'ora tra i massimi livelli di Regione e Comune. Come avevo sempre auspicato e come mi è stato oggi confermato Regione e Comune intendono svolgere su questo tavolo e su altri tavoli una collaborazione istituzionale nell'interesse dei cittadini e dei lavoratori per salvare e rilanciare l'azienda di trasporto pubblico della città". Nel corso dell'incontro, si apprende, è stato ipotizzata anche la realizzazione di progetti per il tpl che coinvolgano l'area metropolitana a cui potrebbe partecipare anche la Regione.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information