La giunta comunale di Napoli, su proposta degli assessorati alla Scuola e alla Cultura, ha approvato la delibera "Percorsi di alternanza scuola lavoro". L'Amministrazione comunale, accolte le istanze di attivazione di percorsi proposti dai licei statali "G. Galilei", "G. Mazzini", "P. Calamandrei", "A. Pansini", "G. B. Vico", "S.Nitti di Portici, "A.Gentileschi", che prevedono sopralluoghi ed incontri, esperienze di conoscenza e di confronto tra la scuola e il mondo del lavoro, aprirà le strutture e metterà a disposizione tutte le competenze del Servizio Patrimonio Artistico e Beni Culturali. "L'alternanza scuola/lavoro si muove tra luci e ombre, non sempre con successo, e la nostra Amministrazione ha deciso di trasformarla in un'opportunità perché gli alunni napoletani abbiano modo di conoscere e imparare a tutelare il patrimonio culturale della città a cui appartengono, guardando ad esso come un bene comune. E' un'occasione per offrire agli studenti la possibilità di accedere ai luoghi istituzionali come luoghi di educazione e formazione: Palazzo San Giacomo, il Maschio Angioino e altri siti saranno aperti in modo straordinario al pubblico per consentire le visite guidate dagli studenti e per valorizzare al meglio le loro competenze trasversali, linguistiche e storico-artistiche, mescolando apprendimenti formali, informali e non formali", dichiarano gli assessori Annamaria Palmieri e Nino Daniele.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information