"Ritengo che il governatore De Luca abbia fatto campagna elettorale con un linguaggio già noto prima...". Con queste parole il ministro dell'Interno risponde su Repubblica tv a una domanda sul governatore campano. "Noi - spiega - abbiamo votato Caldoro". Il ministro si è poi soffermato sul fatto che il confine esistente è quello del codice penale e, ha detto, di questo "ne risponde lui e il suo partito". "C'è poi la questione politica", ha aggiunto "i campani avranno a disposizione il voto e lo giudicheranno". "Quello che a me interessa - ha precisato Alfano - è che i finanziamenti dello Stato sono regolati dalla legge, sono controllati da monitoraggi, preventivi, abbiamo le prefetture e l'Anac. Noi non arretreremo di un millimetro rispetto a questi controlli".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information