Approvato all’unanimità, nel corso dell’Assemblea generale degli iscritti dell’Ordine dei Dottori commercialisti ed Esperti contabili di Napoli nord il Bilancio Preventivo 2017. La redazione ed approvazione del documento economico di Previsione dell’anno 2017 è stato l’ultimo atto di programmazione attuato dal primo consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli Nord. Si conclude, quindi, il mandato del primo Consiglio dell’ODCEC dal momento della Sua costituzione avvenuta, nel marzo del 2014, su Decreto del Ministro Orlando. La squadra del Presidente Antonio Tuccillo che ha governato per poco più di due anni il nuovo insediato Ordine è stata formata dal Vice-Presidente Bruno Miele, dal Consigliere Segretario Francesco Corbello, dal Consigliere Tesoriere Guido Rossi e dai Consiglieri Vincenzo Natale, Giuseppe Vitagliano, Domenico Mallardo, Stefano Stanzione, Massimo Iodice, Ezio Micillo ed Antonio Carboni. L’Assemblea, presieduta dal Presidente Antonio Tuccillo, ha registrato la partecipazione di una rappresentanza dei circa 1.500 iscritti all’Ordine di Napoli Nord ed ha visto il Bilancio di Previsione approvato all’unanimità dei presenti. La relazione tecnica presentata dal Consigliere Tesoriere Guido Rossi ha registrato la nuova programmazione delle attività dell’Ordine che ormai si consolida quale riferimento della categoria e delle Istituzioni in genere. Il Presidente Tuccillo ha rappresentato le attività poste in essere dal Consiglio dell’Ordine, i progetti realizzati, quelli in corso di realizzazione ed i nuovi programmati. La grande attenzione mostrata nei confronti dei Giovani e di quelle che sono le quotidiane problematiche che i commercialisti si trovano ad affrontare nell’esercizio delle loro funzioni. Tuccillo ha dato merito all’attività svolta dai Consiglieri per l’impegno profuso in questo primo mandato nonché ai tanti colleghi che hanno offerto la loro disponibilità nello svolgimento dei primi gravosi adempimenti necessari alla nascita del nuovo Ordine. Si è ancora augurato la possibilità del consolidarsi di una RETE che unisca TUTTE le forze produttive del territorio per affrontare insieme i nodi dell’economia del territorio. Ciò dovrà rappresentare un segnale di cambiamento forte: la condivisione e l’approccio interdisciplinare facilitano la promozione di tutte quelle azioni utili alla cultura professionale e d’impresa. La fungibilità nelle competenze agevola la crescita professionale, il sostegno, lo sviluppo e la promozione del territorio regionale segnano l’ambiente competitivo in cui operare determinano opportunità per il nostro territorio e restituendo fiducia ai giovani che vogliono continuare a produrre in questo Paese.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information