MARCIANISE – Ci siamo, finalmente è prossima l’inaugurazione del nuovo appuntamenti culturale di Marcianise, realizzato con il supporto di “Libera - MENTE art gallery”, “Pensiero Libero” e l’Ordine Religioso delle Suore Elisabettine Bigie di Marcianise che presentano e patrocinano “Materia Prima – La pittura incontra La Poesia” Evento culturale nato da un’idea del Maestro Angelo Coppola, che ne è anche l’organizzatore. L’evento sarà inaugurato il prossimo 4 marzo 2017 alle ore 18 presso la Sala Esposizione delle complesso marcianisano delle Suore Bigie in via Paolo De Maio. La mostra connessa all’evento culturale resterà visitabile dal giorno dell’inaugurazione fino al 12 marzo 2017. In occasione della inaugurazione della serata sarà introdotta ed esposta un’opera del Maestro Antonio Bertè (Napoli 6 agosto 1936 – Napoli 17 luglio 2009) la cui visione sarà arricchita da letture d’autore e prevede, per tutta la serata, l’accompagnamento musicale del Maestro Giovanni De Maio, in arte “Giò Sciò”. La mostra è coordinata dal Maestro Ivano Storto, la curatela della Poesia da Michele Salzillo, mentre la presentazione della pittura sarà a cura del noto giornalista e storico dell’arte Giacinto Di Patre. Referenti per la stampa sono Stefania Guiotto e Michele Schioppa. Tra gli artisti che espongono: Salvatore Di Palma, Rosalba Ascione, Meredith Peters, Marco Paludet, Ivana Storto, Mario Cacace, Nello Imperato, Colette D’Addio, Luciano Romualdo, Antonietta Paolella, Michele Letizia, Nello Marsilio, Perrella Maria Maddalena, Stefania Guiotto, Maram, Silvia Zaza D’Aulisio, Susy Gritto, Luigia Rispo, Nicola D’Ambrosio, Loredana Mincione, Noemi Saltalamacchia, Rosario Sario, Francesco Festa, Antonio Costanzo, Antonio Scaramella, Corrado Michele, Raffaella Russo, Paolo Lizzi, Angela Caputo e Pasquale Cabro. Circa l’evento riportiamo una dichiarazione dell’organizzatore Maestro Angelo Coppola: «Materia Prima; quando viene utilizzato il termine “materia primaria” si è subito propensi a pensare un bene di prima necessità, un bene di cui l’uomo senza non potrebbe sopravvivere come ad esempio l’acqua, gli alimenti. In questo caso materia primaria è intensa come forma espressiva di un bene primario per lo spirito, una materia plasmabile per narrare concetti, disagi, emozioni. Quale miglior modo per raccontare il dramma dell’uomo contemporaneo se non attraverso la pittura o la scrittura? Materie quindi intese per questa rassegna come beni primari per anime sensibili. La mostra, quindi, vuole essere apertura di nuovi linguaggi espressivi che nella loro complessità si completano e assumono forma e forza nell’arte presentandosi agli astanti come necessità primarie per sopravvivere al terzo millennio e alla sua superficialità. L’evento diventa dunque un luogo in cui attraverso le arti contemporanee gli astanti potranno riflettere e nutrire la propria anima, aprendo così quella porta del dialogo introspettivo, che in quest’epoca sembra essersi smarrito» La serata inaugurale vedrà l’apertura della esposizione, con la presentazione critica dello storico dell’arte Giacinto Di Patre, quindi l’intermezzo poetico a cura di Michela Salzillo, la presentazione opera storicizzata del Maestro Antonio Berte’ e quindi il rilascio degli attestati di partecipazione e quindi l’apertura del buffet. Giulia Ambrosio





Leggi anche:


 

234x60_promo

Film in sala

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information