L’accusa per l’uomo, un 57enne residente a Cava de’ Tirreni, è di atti sessuali aggravati consumati su minore. Sentito dal giudice ha dichiarato di essere innocente, ma gli sono stati confermati gli arresti domiciliari. Ad arrestarlo in flagranza era stata la polizia del commissariato di Stato, al termine di una specifica attività d’indagine.L’uomo era stato arrestato la sera di mercoledì, in un parcheggio, in atteggiamenti sospetti con una minore di 14 anni. Il gip del tribunale di Nocera Inferiore, al termine dell’udienza di convalida, ha confermato per l’indagato la misura degli arresti domiciliari. Assistito dal suo avvocato di fiducia, il docente ha però respinto ogni addebito.

L’uomo aveva conosciuto la ragazzina un anno fa, durante l’anno scolastico. In pratica, era il suo insegnante. Ma tra i due vi sarebbe stato un normale rapporto, di affetto innocente, simile ad un rapporto di un padre con una figlia, a detta dell’indagato. La minore, mostrando debolezze caratteriali, ma tipiche per la sua età, pare fosse stata lei a cercare di solito il docente.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information