Un dipendente del Comune di Napoli addetto ai terminali negli uffici per i servizi demografici della Terza Municialità è stato arrestato dagli agenti dalla Polizia Investigativa Centrale di Napoli, guidata dal capitano Giuseppe De Martino, con l'accusa di falsificazione di marche da bollo e ricettazione.

L'uomo, B.A., pregiudicato di 64 anni, è stato sorpreso con 6 marche da bollo false da 16 euro. Secondo gli investigatori B.A., verosimilmente, le vendeva coloro che si recavano negli uffici per avere dei documenti sprovvisti dei valori bollati necessari. Il dipendente del Comune è stato chiuso nel carcere di Poggioreale.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information