NAPOLI - "Ho incontrato Berlusconi sempre e soltanto in sede istituzionali : al comune di Napoli, in Prefettura, a Palazzo Chigi. E' , allora, evidente che l' affermazione contenuta nella lettera di Lavitola di presunte fotografie  poi distrutte da un certo Lamonica  è non solo destituita di ogni fondamento ma è anche una torbida provocazione".

L'ex governatore della Regione Campania Antonio Bassolino affida ad una scarna nota stampa la smentita delle parole che lo tirano in ballo nella lettera di Lavitola. Nel documento Bassolino viene accusato, insieme a Berlusconi, di aver incontrato persone in odore di criminalità orgnizzata.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information