TORRE DEL GRECO - Il comitato dei creditori della Deiulemar compagnia di navigazione, la società armatrice di Torre del Greco (Napoli) nella quale quasi tredicimila risparmiatori hanno investito oltre 720 milioni di euro e dichiarata fallita a inizio maggio dal tribunale di Torre Annunziata, ha scelto il suo presidente. Si tratta dell'avvocato Giuseppe Colapietro, rappresentante di Noi consumatori.

La nomina è stata fatta dai cinque componenti del comitato (oltre a Colapietro ci sono gli avvocati Antonio Cardella e Antonio Amato e gli obbligazionisti Lucia Formicola e Tobia Di Meglio) nel corso della prima riunione svoltasi ieri sera a Napoli alla presenza dei tre curatori fallimentari nominati dal tribunale oplontino (Giorgio Costantino, Vincenzo Masciello e Antonella De Luca). In una nota inviata dalla stesso comitato dei creditori, importante organismo nelle procedure legate a fallimenti, si legge come "i curatori, con dovizia di particolari, premettendo che la loro opera sarà finalizzata, con il nostro aiuto, alla salvaguardia del patrimonio esistente e nel contempo, con l'ausilio di azioni mirate, al recupero di quello occulto, hanno fornito in linea generale dati relativi alla procedura, riferendo che alla data di scadenza del termine risultano depositate circa diecimila istanze. Tale numero, però, è indicativo poiché diverse istanze sono cointestate e pertanto il numero di obbligazioni potrebbe alla fine risultare quello paventato sin dall'inizio. Delle istanze presentate sono pochissime quelle relative a crediti diversi dalle obbligazioni. Non è ancora possibile, invece, quantificare il debito obbligazionario".

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information