I carabinieri delle compagnie di Giugliano in Campania e Casoria hanno effettuato un servizio ad alto impatto nel rione 219 di Melito di Napoli, all'altezza di via Arno, finalizzato a contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti

e all'identificazione e al controllo delle persone in transito. Sono stati impiegati quasi 100 militari dell'Arma che hanno eseguito 50 perquisizioni domiciliari e 40 veicolari identificando oltre 200 persone e sottoponendo a controllo 100 autovetture e 25 motocicli. E' stato arrestato Vincenzo Pigno, 44 anni, residente in via San Vito, già noto alle forze dell'ordine, sorpreso dai militari mentre era impegnato in attività di spaccio e, contestualmente, sono state scoperte in un sottoscala quasi 700 dosi di crack e 27 dosi di cocaina (quest'ultime in un vano ascensore) stupefacenti che erano già pronti per lo spaccio. Si stima che gli stupefacenti sul mercato al dettaglio avrebbero fruttato fino a 10 mila euro. Il servizio, sottolineano i carabinieri, "ha contribuito a rasserenare la grossa fetta di gente per bene del luogo e, ovviamente, a contrastare lo spaccio". Altri interventi straordinari di controllo delle aree caratterizzate dalla diffusa presenza dei fenomeni di illegalità continueranno ad essere svolti nei prossimi giorni dai carabinieri, "con l'obiettivo di riaffermare e consolidare, anche con la collaborazione delle istituzioni locali, quel clima di sicurezza sempre più richiesto dalla cittadinanza".

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information