Errore
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT MAX(time) FROM jos_vvcounter_logs
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=INSERT INTO jos_vvcounter_logs (time, visits, guests, members, bots) VALUES ( 1593949624, 1246, 1167, 0, 79 )

NAPOLI - Il Comandante della Legione Carabinieri Campania, Generale di Divisione Carmine Adinolfi, si é recato nel Comando Provinciale di Napoli per complimentarsi con il personale del Nucleo Investigativo, retto dal Maggiore Lorenzo D'Aloia, per l'operazione che stamane ha portato all'arresto di 9 personaggi vicini al clan camorristico dei "Contini", alcuni dei quali ritenuti elementi di spicco, responsabili di importazione di ingenti quantitativi di cocaina aggravate dall'aver agito per favorire le attività illecite del clan.

Adinolfi, ricevuto dal Comandante Provinciale, Colonnello Marco Minicucci, nell'esprimere "il suo più vivo compiacimento ai militari, ha sottolineato l'impegno dei Carabinieri su Napoli e provincia che, attraverso il coordinamento della Procura Distrettuale sta portando a concreti e continui risultati nella lotta alla criminalità organizzata. Ciò che conforta, in tale contesto - ha evidenziato il generale Adinolfi, è la crescente collaborazione dei cittadini con le Forze di Polizia, la cui azione si sta sviluppando con iniziative che tendono ad ottimizzare ulteriormente l'impiego delle risorse, nel quadro di uno stretto coordinamento quotidianamente assicurato dai vertici istituzionali, anche grazie agli eccellenti rapporti interpersonali esistenti". "Intanto l'Arma sta rinforzando gli organici delle Stazioni dislocate nelle aree più sensibili con altro personale assegnato dal Comando Generale, tenuto conto del fondamentale ruolo che svolgono sul territorio nel supportare l'azione degli organi investigativi sul piano informativo e nel controllo, in particolare, delle aree più sensibili attraverso un lavoro spesso silenzioso ma particolarmente efficace per monitorare l'operato di soggetti dediti ad attività criminose", conclude la nota.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information