Aborti clandestini, praticati da cinesi molto probabilmente su cittadine cinesi. E' quanto ha scoperto la polizia municipale a Napoli. Le indagini sono partite da un esposto, anonimo, presentato da un cittadino all'unita' operativa San Lorenzo. In seguito ai controlli, la conferma.

In un appartamento in corso Garibaldi i vigili urbani hanno trovato, in condizioni igieniche pessime, tutta l'apparecchiatura: lettini, macchinari per effettuare ecografie, divaricatori vaginali, flebo, medicinali. Proprio mentre stavano effettuano i controlli, e' arrivata anche una trentenne cinese, non incinta e accompagnata dal compagno, con una emorragia in corso: condotta in ospedale e' attualmente sotto osservazione. Indagini sono in corso per accertare da chi fosse gestito il laboratorio. Al momento del blitz, l'appartamento era vuoto.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information