Si era trovato in difficoltà e così aveva chiesto un prestito di 20mila euro agli usurai ma il debito è arrivato a 43mila. Stretto nella morsa, un imprenditore di Villaricca ha denunciato tutto ai carabinieri della stazione di Qualiano. Secondo quanto accertato dai militari, l'uomo, in forti difficoltà economiche, aveva chiesto a P. C., 48enne ritenuto vicino al clan Pianese di Qualiano, un prestito di 20 mila euro. L'uomo, oltre alla restituzione della somma inizialmente pattuita, aveva però chiesto altri 23mila euro, con rate distribuite bisettimanalmente. I militari hanno così organizzato un incontro e bloccato il 48enne mentre incassava dalla vittima una ‘rata’ da 250 euro. Perquisita anche la sua abitazione, i carabinieri hanno trovato diversi appunti contabili verosimilmente legati all'attività usuraria e 430 euro in contante ritenuto provento illecito. Il 48enne è stato portato nel carcere di Poggioreale. Dovrà rispondere di usura.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information