Nel pomeriggio di ieri, nel cuore di Napoli, stava per consumarsi una tragedia: un ragazzino 13enne, per cause non del tutto accertate, è precipitato dal balcone di un’abitazione al quinto piano di un palazzo nel quartiere Avvocata. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi, che, giunti sul posto, si sono subito resi conto delle gravissima condizioni del 13enne e dopo le prime cure prestate in loco lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale Loreto Mare in codice rosso. Nel presidio di via Vespucci i medici hanno cercato di stabilizzare le gravi condizioni di salute del minore che ha riportato fratture in tutto il corpo e anche un preoccupante trauma cranico. Già dalla prima assistenza ospedaliera, i sanitari del Loreto Mare hanno fatto rete con l'ospedale Santobono per organizzare un trasferimento, avvenuto poi verso le 19:30 e ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva con prognosi riservata, e assicurare al minore l'assistenza specifica nel presidio pediatrico.

Intanto sono ancora in corso le indagini per capire cosa sia realmente accaduto. I genitori del ragazzino non riescono a darsi pace e sono ancora sotto shock. Le ipotesi formulate dai carabinieri della compagnia Centro di Napoli sono molteplici e vanno da un possibile inciampo al malore che potrebbe aver accusato il 13enne e gli avrebbe potuto far perdere l'equilibrio.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information