La Guardia Costiera all’alba di questa mattina, mentre si trovava a largo di Capri, a 10 miglia da Punta Carena, all'altezza di Anacapri, ha cercato di salvare la vita, purtroppo senza successo, ad un marinaio ucraino di 48 anni colpito da infarto a bordo della Jolly Express, motonave da carico battente bandiera portoghese. Nonostante il mare forza 4/5 e il vento a 17 nodi, la Capitaneria di Capri diretta dal tenente di vascello Antonio Ricci, allertata alle 6.45 dalla sala operativa della Guardia Costiera di Napoli, ha raggiunto la Jolly Express con la motovedetta CP 858 che ha trasportato sul posto un medico e due infermieri dell'ospedale Capilupi. Nonostante l'intervento di rianimazione lo staff medico non ha potuto fra altro che constatare il decesso dell'uomo per arresto cardiaco. I sanitari sono rientrati all'ospedale Capilupi alle 8.30 e la Jolly Express ha ripreso la navigazione verso Napoli. L'intervento diretto dalla Capitaneria di Napoli e coordinato a Capri dal luoogotenente Vincenzo Vitiello.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information