Sei colpi, calibro 9×19, sono stati esplosi all’indirizzo dell'abitazione di un pregiudicato agli arresti domiciliari perché ritenuto ai vertici di un gruppo che contrabbandava sigarette dall'Est Europa. I fatti sono avvenuti durante la notte scorsa in via della Bussola, nella periferia di Napoli, al confine tra i quartieri di Poggioreale e San Pietro a Patierno, nell'area nord della città. L'allarme è partito poco prima dell'una del mattino, quando i residenti hanno sentito le esplosioni e allertato le forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi, le indagini sono affidate ai militari della stazione di San Pietro a Patierno. Da quanto è emerso si è trattato di un gesto mirato, i colpi risultano esplosi verso una singola abitazione e il destinatario sarebbe un uomo attualmente detenuto agli arresti domiciliari, con precedenti penali per contrabbando: Daniele Ruoppolo, ritenuto dagli inquirenti ai vertici di una organizzazione che contrabbandava grossi carichi di sigarette dall'Est Europa all'Italia. Era stato arrestato nel giugno scorso, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare per 28 persone, quando i carabinieri, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, avevano sgominato due gruppi transnazionali.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information