Una vasta operazione antimafia è stata condotta questa mattina dal Comando Provinciale Carabinieri di Rimini e diretta a disarticolare due sodalizi camorristici, operanti in Romagna, prevalentemente nella provincia di Rimini. In particolare, è stata data esecuzione ad una ordinanza applicativa di misure cautelari personali e reali, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna, su richiesta della locale Procura distrettuale Antimafia, nei confronti di 10 soggetti indagati per associazione per delinquere di stampo camorristico. E’ stato infatti acclarato che tali sodalizi erano dediti ad estorsioni, rapine, sequestri di persona, detenzione e porto abusivo di armi, intestazione fittizia di beni ed impiego di denaro di provenienza illecita, nonché a lesioni personali aggravate nei confronti di quei soggetti che non si attenevano alle richieste illecite imposte dai gruppi criminali. E’ stato inoltre disposto il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di due società, di un autonoleggio, nonché di conti correnti riconducibili alle attività illecite dei sodalizi, per un valore complessivo in corso di quantificazione, stimabile in mezzo milione di euro circa. Nell’operazione sono statiimpiegati 150 carabinieri, unità cinofile, un velivolo del nucleo elicotteri carabinieri di Forlì, coadiuvati dai Comandi Provinciali competenti per territorio di Prato, Latina, Caserta e Napoli.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information