Calava il paniere per lo spaccio della droga. È accaduto in un appartamento nel Rione De Gaspari, a Ponticelli. In questo modo riusciva a smistare la droga nonostante la misura cautelare di domiciliari. Lo spaccio inoltre avveniva spesso davanti ai minori presenti in casa. Lo hanno scoperto i carabinieri della Compagnia di Poggioreale, a conclusione delle indagini coordinate dalla settima sezione della Procura di Napoli. I militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli nei confronti di 4 soggetti di cui 3 in carcere e uno agli arresti domiciliari, già noti alle forze dell’ordine. L’indagine, condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia di carabinieri Poggioreale è cominciata nel mese di aprile 2017 a seguito dell’arresto di un pusher operante all’interno del Rione De Gasperi. Si è accertato che uno dei soggetti coinvolti, all’epoca sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso l’abitazione della compagna, cedeva crack e cocaina mediante l’utilizzo di un paniere calato dalla finestra di casa. Questa tipologia di operazione veniva effettuata dalla compagna e da un terzo soggetto, il tutto alla presenza dei figli minori della donna. L’intera attività d’indagine ha permesso di ricostruire i rapporti relazionali tra i quattro soggetti, due dei quali conviventi e uno legato da vincoli di parentela, i quali, talvolta autonomamente, altre volte in concorso tra loro, mantenevano attiva la piazza di spaccio del rione.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information