Pin It

Si rinnova il prodigio di San Gennaro. Quest'anno il prodigio non si è fatto attendere: il sangue del santo patrono di Napoli si è sciolto alle 10.04. Come consuetudine nel momento della liquefazione c’è stato lo sventolio del fazzoletto bianco da parte della deputazione. Il cardinale Sepe ha sottolineato: “Gioia per la città di Napoli e per la Campania”. La chiesa cattedrale è gremita di fedeli come sempre nel giorno della solennità; oggi nel Duomo, infatti, si celebra il santo patrono della città, della Campania e fedeli e curiosi, riunitisi anche per la prima messa, quella delle 8, sono in attesa che si ripeta il 'prodigio' dello scioglimento del sangue del santo, custodito nella cappella a lui dedicata. Il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, si è recato in cappella e prendere le ampolle che contengono le reliquie del Santo. Dopo aver percorso la navata assieme all'abate, monsignor Vincenzo De Gregorio, presiede la celebrazione. Come ogni anno, sono state numerosissime le richieste di accredito per seguire la cerimonia da parte dei media nazionali e internazionali e degli ospiti.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information