I lavoratori del sito Whirlpool di Napoli sono andati a protestare sotto il palazzo del Mise dove si svolgeva un nuovo tavolo di confronto. Circa 200 lavoratoricon la stessa scritta sulla maglietta “Napoli non molla”. L'incontro è presieduto dal neo sottosegretario al Mise, Alessandra Todde del M5S. L’ amministratore delegato d Luigi La Morgia ha annunciato che domani l'azienda avvierà la cessione del ramo d'azienda per la sede di Napoli. Lo si apprende da fonti presenti al tavolo. L'unica soluzione per lo stabilimento è l'individuazione di un nuovo partner - ha continuato La Morgia - che è stato individuato in Passive refrigeration solutions (Prs). Non incontra il favore del presidio dei lavoratori della sede Whirlpool di Napoli che staziona sotto al Mise l'annuncio della cessione del ramo di azienda. “L'avvio della procedura di cessione ramo d'azienda per noi è offensiva”. Così Barbara Tibaldi, segretario nazionale Fiom, commenta l'annuncio di Whirlpool al tavolo di confronto. E continua “Prevederebbe un confronto tra le parti, ma non mi sembra ne abbiate intenzione. Vi invito ad avere rispetto per i lavoratori», prosegue ricordando come ci sia «un accordo da rispettare, quello del 25 ottobre 2018”.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information