E’ riuscita a salvarsi solo grazie all’intervento della sorella, la donna che stava per essere strangolata dal marito davanti agli occhi dei figli. È successo a Gragnano, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato un 27enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Tra i due coniugi, lui 27enne e lei 23enne, era nato un litigio per motivi di gelosia. Nell'impeto della rabbia il ragazzo ha afferrato la consorte e l'ha trascinata in bagno, ha chiuso la porta e le ha stretto le mani al collo mettendo in serio pericolo la vita della vittima. Le urla della ragazza sono state avvertite dalla sorella, in quel momento nel proprio appartamento, che è entrata in casa e ha rotto la porta vetri del bagno, riuscendo a separare i due e a salvare la sorella, anche perché il marito ha mollato la presa dopo essere rimasto ferito dai vetri rotti. Il 27enne ha tentato di scappare ma è stato fermato dai carabinieri, chiamati nel frattempo da un altro membro della famiglia. I militari hanno portato il giovane in caserma dove è stata raccolta la denuncia della vittima che, nonostante subisse violenze da 4 anni, non aveva mai denunciato. La ragazza è stata affidata ai medici dell'ospedale che l'hanno assistita per le escoriazioni e lo stato di ansia di cui era preda. L'arrestato è stato portato in carcere.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information