Hanno destato molto scalpore alcune foto, diventate virali in poco tempo, circolate ieri sui social riguardo un'onda nera alla foce del Lago Patria. Molti utenti hanno espresso profonda indignazione per quello che potrebbe essere l'ennesimo disastro ambientale dovuto agli scarichi abusivi nei vari canali dei Regi Lagni che sfociano in mare.
Sono in molti a chiedere l'intervento delle autorità. In particolare al presidente della Riserva naturale del Lago Patria, il dott. Giovanni Sabatino, e al sindaco di Giugliano Antonio Poziello.
"Ci è stata segnalata tramite foto che l’acqua della foce del nostro lago ha un colore nero, mentre l’acqua del mare ha colore marrone. Sospettiamo che possa trattarsi di uno sversamento illegale. Siamo particolarmente preoccupati per la fauna marina che potrebbe essere danneggiata”. Questa la denuncia del consigliere comunale dei Verdi a Giugliano, Giuseppe D’Alterio, che ha poi aggiunto: “Ho sollecitato il presidente della riserva naturale dottore Sabatino di fare un sopralluogo e di chiamare Arpac ad intervenire per campionare il liquido. Gli autori di questo scempio, qualora si profilino delle responsabilità di qualsiasi tipo, dovranno essere puniti con la massima severità”.
In mattinata i tecnici dell’Agenzia Regionale dovrebbero recarsi sul posto per prelevare i campioni di liquido da analizzare.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information