Operazione congiunta di controllo del territorio dei comuni di Arzano, Castel Volturno, Marcianise, Napoli, Quarto, San’Antimo, San Vitaliano, Succivo, Villaricca. In campo 32 equipaggi, per un totale di 86 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, Polizia di Stato, Comando Carabinieri di Castel Volturno, Carabinieri Forestale,  Gruppo Guardia di Finanza di Aversa, Reparto Operativo Aeronavale Guardia di Finanza di Napoli, Polizia metropolitana,  Polizia provinciale di Caserta e Polizie locali dei comuni interessati, nonché personale dell’Arpac . Sono state controllate 7 attività commerciali e imprenditoriali, per lo più operanti nel settore del trattamento e recupero inerti. Un’azienda di  Sant’Antimo, presso la quale erano impiegati 21 dipendenti, è stata sequestrata in quanto priva delle autorizzazioni all’emissione in atmosfera e allo scarico di acque reflue. Alla stessa misura sono stati sottoposti anche 4 fondi agricoli e aree private adibite a discariche abusive, dove erano presenti grandi quantità di rifiuti abbandonati. Sono state controllate 64 persone (di cui 2 denunciate all’autorità giudiziaria,  6 sanzionate e 2 risultate lavoratori irregolari)  e 31  veicoli ( di cui 1 sequestrato) e contestate sanzioni amministrative per oltre 11.500 euro.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information