I reati ambientali continuano ad essere una piaga nel territorio a cavallo tra le province di Napoli e Caserta. Continuano ad essere frequenti i roghi di cumuli di rifiuti. L'ultimo, al campo rom di Mugnano dove è stata arrestata S.S., 21enne incensurata, domiciliata nel campo rom di via San Francesco a Patria: dovrà rispondere di combustione illecita di rifiuti. I carabinieri della stazione di Varcaturo l’hanno sorpresa all’interno del campo rom mentre incendiava rifiuti come plastica, carcasse di mobilio verniciato, lamiere, polistirolo, abbandonati su un’area di circa 20 metri quadri. L’incendio è stato estinto mentre la donna è stata messa ai domiciliari in attesa del rito direttissimo.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information