Nel quadro dell'intensificazione del dispositivo di contrasto ai traffici illeciti in genere, con particolare attenzione alle aree di vigilanza doganale, i finanzieri del comando provinciale di Napoli unitamente ai funzionari dell'ufficio delle dogane e monopoli di Napoli 1, all'interno del locale porto hanno sequestrato due container con quattro auto di lusso pronte per essere imbarcate e destinate all'estero. Le fiamme gialle del secondo gruppo di Napoli, in sinergia con il locale ufficio antifrode dell'agenzia delle dogane e dei monopoli, a seguito di un'attività info-investigativa ed analisi dei rischi eseguita eseguita sulle merci containerizzate che quotidianamente transitano dal porto di Napoli hanno sequestrato in due distinti interventi quattro auto di lusso stipate in in due container, in procinto di essere esportate verso il continente africano.
Gli immediati accertamenti esperiti dagli operanti hanno consentito di accertare che i veicoli, dal valore complessivo di mercato pari a 380.000 euro, falsamente dichiarati in dogana quali masserizie, erano oggetti di furti perpetrati sul territorio campano ed erano destinati per l'imbarco al continente africano. In Togo e più nello specifico a Lomè, la capitale di quest'ultimo.

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information