"Mi appello al Prefetto di Napoli affinché si attivi per la dichiarazione dello stato di emergenza per dissesto idrogeologico". A parlare è il sindaco di Trecase, Raffaele De Luca, a capo della una task force comunale istituita per coordinare gli interventi più urgenti dopo la tempesta di ieri. "Le precipitazioni atmosferiche delle ultime ore - afferma il titolare della fascia tricolore - ci hanno messo in ginocchio. Il nostro paese è stato investito da un'ondata eccezionale di acqua e fango proveniente dal Vesuvio che ha creato danni e disagi dappertutto". Mentre in centro il personale dell'ufficio tecnico comunale è riuscito a far fronte agli inconvenienti, in periferia la situazione appare drammatica. "A Nord della strada provinciale panoramica - denuncia De Luca - nel territorio del Comune di Trecase si è verificato un enorme movimento franoso che ha investito i sentieri e gli stradelli, provocando una profonda frattura sulla superficie. Diverse famiglie sono rimaste isolate per ore". In campo il personale dell'ente ma anche i militari dell'Esercito impegnati nel servizio di pattugliamento della fascia pedemontana del Vesuvio al fine di prevenire gli incendi. "Alla luce di quello che è accaduto - conclude il sindaco - non posso non fare appello al Prefetto di Napoli, sempre molto sensibile alle esigenze dei territori, affinché raccolga il nostro grido di aiuto". (





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information