Cinquantanove persone, tra cui tre avvocati e tre consulenti assicurativi, sono state denunciate dai carabinieri a Napoli nell'ambito di un'indagine su presunte truffe assicurative. Le indagini, che hanno portato allo scoperta di una frode di circa 400mila euro, sono state avviate a seguito di alcuni incidenti stradali sospetti avvenuti tra il 2010 ed il 2011. L'attenzione degli investigatori si è appuntata su un sanitario, nel frattempo deceduto, che - secondo gli inquirenti - avrebbe attestato l'esistenza per le finte vittime di patologie e traumi conseguenti ai sinistri. In altri casi la documentazione era relativa ad accessi fasulli al pronto soccorso oppure si allegavano alle richieste di rimborso esami medici di altri pazienti del tutto ignari. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno scoperto 47 incidenti sospetti per una liquidazione di danni per circa 400mila euro.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information