Potrebbe lasciare il carcere tra stasera o domani mattina, Alfredo Romeo, l'imprenditore arrestato per corruzione nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti in Consip. In base a quanto riferiscono gli avvocati difensori, oggi pomeriggio verrà applicato il braccialetto elettronico (disponibile dopo alcuni giorni di attesa) a Romeo, detenuto dal primo marzo scorso nel carcere di Regina Coeli a Roma, e se non ci saranno intoppi burocratici l'imprenditore napoletano dovrebbe essere trasferito agli arresti domiciliari. Romeo è accusato dalla procura capitolina di avere corrotto l'ex dirigente Consip, Marco Gasparri, per ottenere informazioni sugli appalti banditi dalla centrale unica di acquisti della pubblica amministrazione.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information