Arrestati, a Pomezia, due latitanti del clan camorristico dei Polverino, operante nei paesi dell'hinterland a nord di Napoli nonché in diverse regioni d'Italia e all'estero. Sono stati i carabinieri dei Nuclei Investigativi di Napoli e Roma ad individuare in una villetta i due boss. Si tratta di Giuseppe Ruggiero, 53enne, di Marano di Napoli, inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia e personaggio di primissimo piano del clan, e di Carlo Nappi, classe '58, elemento di spicco del sodalizio.

Entrambi erano ricercati dal 2011 da quando sono sfuggiti all'esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea per associazione di tipo mafioso, estorsione, associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti e per traffico e spaccio di droga. Dettagli sulla cattura saranno forniti nel corso di una conferenza Stampa, alle 11.30, al Comando Provinciale Carabinieri di Napoli.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information