Nuova tragedia dell'immigrazione, questa volta in Austria, dove in un camion (con targa ungherese, come detto dal staff del premier Viktor Orban) fermo lungo l'autostrada A4, nell'est del Paese, sono stati trovati i corpi di 50 migranti. Sul numero delle vittime non c'è ancora ufficialità e la stima è stata data dal quotidiano "Kronen zeitung".

La notizia è arrivata proprio mentre a Vienna era in corso il vertice sull'immigrazione. "Si tratta di almeno 20 persone, ma potrebbero essere addirittura 50", ha detto Hans-Peter Doskozil, capo della polizia locale, in una breve conferenza stampa. "La morte è sopravvenuta già diversi giorni fa. Non siamo ancora in grado di fornire altri dettagli sulle cause. Secondo le prime informazioni i migranti sarebbero morti asfissiati all'interno del camion, fermo in una piazzola di emergenza. Non è chiaro da quanto tempo il veicolo si trovasse fermo in quell'area, sicuramente almeno da ieri, ma già dal retro provenivano esalazioni di corpi in putrefazione. Nessuna traccia dell'autista del camion.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information